Analisi Mercato del Risone #39/2020

Un proverbio piemontese cita “Var pu’ in testimoni d’vista, che sent d’ sentia”, ovvero “vale più un testimone oculare che cento per sentito dire”. Il mercato, sinora, si è nutrito di sentito dire. Poca merce a disposizione e oggi, dopo le grandinate della settimana scorsa e il forte vento del fine settimana, si presenta un raccolto tutto da decifrare. Lo era già prima ma i “cento per sentito dire” distraevano. Ora la trebbiatrice corre e l’essicatoio scarica in poche ore. Occorre ancor più cautela. Il mercato, quest’anno, inizierà a essicatoi spenti e magazzini chiusi. Per concludere, prendiamo in prestito un concetto eloquente espresso dal presidente della Repubblica Mattarella pochi giorni fa e lo facciamo nostro. “Siamo attenti alle esigenze degli attori della filiera ma, abbiamo a cuore soprattutto la serietà”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *