Analisi Mercato del Risone – Settimana #30/2019

Quindici giorni fa avevamo riportato nel report n. 28 del 09-07-2019: “Da oggi in avanti il ritardo della pubblicazione delle indicazioni di semina potrebbe essere il preludio di forti oscillazioni di prezzo avvicinandosi al nuovo raccolto.” Venerdì 19 luglio 2019 l’Ente Risi pubblica la stima delle superfici coltivate a riso nel 2019. La reazione del mercato non si è fatta attendere. L’aumento considerevole della superficie coltivata a Selenio, considerando oltretutto che la superficie certificata biologica viene quasi dimezzata, sommato alle scorte presso i depositi degli industriali, sono la causa principale della forte diminuzione dei prezzi del comparto. Continua il braccio di ferro sulle varietà del mercato interno, anche se si comincia a vedere qualche cedimento dalla parte agricola. Anche in questo caso i dati pubblicati, che ipotizzano un’aumento di superficie coltivata a Carnaroli e Arborio, stanno influenzando le scelte degli operatori. Lungo A da esportazione e Lungo B cedono 10 euro/ton. per poter smaltire le ultime scorte ancora depositate presso gli agricoltori. I trasferimenti procedendo a singhiozzo in previsione delle chiusure estive.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *