Analisi Mercato del Risone – Settimana #29/2019

Mercato assuefatto dalle poche richieste dell’industria. Lungo A da esportazione e Lungo B cedono 10 euro/ton. per poter smaltire le ultime scorte ancora depositate presso gli agricoltori. Atteggiamento differente per chi detiene ancora Carnaroli, Arborio e similari. Abituati a mantenere la posizione sino agli ultimi giorni disponibili i risicoltori lombardi difendono la linea del Piave dei 405 euro (Carnaroli) e 455 Volano (Volano), pur sapendo che non tutti possono riportare il risone alla stagione successiva. I trasferimenti procedendo a singhiozzo confermano l’attività a corrente alternata delle riserie. Per la undicesima settimana consecutiva rilanciamo l’appello degli operatori, che attendono un possibile aggiornamento delle intenzioni di semina. Prendiamo a prestito questa frase che troviamo illuminante: “I numeri non favoriscono gli amici, non si fanno abbindolare dai venditori e non devono restituire favori. I numeri, se letti con la giusta competenza, sono la quintessenza dell’onestà. E della meritocrazia.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *